RSS

La Signorina Rottermaier e sua madre

18 Ott

La Signorina Rottermaier e sua madreNel momento in cui hanno messo piede al CIM ho immediatamente capito che ci sarebbero stati problemi, madre e figlia, ben vestite un po’ austere sul genere Signorina Rottelmaier ma soprattutto con un’espressione comune sul viso, la stessa che avreste voi se mangiaste yogurt magro al limone condito con aceto tutti i giorni…la figlia mi chiede un dvd lamentandosi immediatamente che era venuta già altre volte e di non averlo mai trovato, dubbiosamente replico che mi sembra strano visto che è un titolo di quelli che non ci facciamo mai mancare, comunque non appena vedono il prezzo subito replicano che non va bene e vogliono vedere qualcos’altro…
Si parte dalla vetrina altro prezzo e novità ma non va bene nulla, si passa al medio prezzo ed anche lì niente da fare non va bene nulla, i commenti vanno dal “troppo famoso” al “ma chi lo conosce”, il tutto per quasi un’ora.
Alla fine si passa alla vetrina dei dvd economici e anche li passano altri venti minuti ed alla fine trovano quello che sembra vada bene, un titolo sul genere “comicità becera italiana al di sotto dei dieci euro” e finalmente sembrano tutte e due d’accordo e si passa alla tragedia vera e propria…
-“Però mi deve fare un bel pacchetto, sa è un regalo” dice la madre
Prendo le bustine che abbiamo in dotazione e subito la figlia storce il naso
-“Mamma mia una cosa così non va bene, dorata proprio no”
Le faccio vedere le altre buste, l’argentata no, la blu manco a parlarne la verde manco fosse color merda, niente da fare.
“Ma non ne ha magari una rossa, con un po’ di coccarde giallo oro e se c’è l’ha anche un porta scatola di plastica trasparente, così viene una cosa elegante, sa è per il regalo di laurea del fidanzato di mia figlia…” chioccia la madre sempre più acida…
In quel momento mi sono cascate le braccia e tutto quello che non si può dire…
“…è…un…regalo…di …laurea…?”
replico attonito…(e dentro di me pensavo, questo è materiale per il blog)
Nel frattempo il mio collega mi passava un biglietto con la scritta”MA QUANTO SO ACIDE STE DUE”
Cercando di non ridere troppo replico che non avevo niente del genere ma volendo potevano andare al negozio vicino per vedere qualcosa di molto carino per fare un bel pacchetto molto elegante.

-“Che cosa? E che dovrei spendere altri soldi?Allora mi dia la bustina dorata che ci accontentiamo di quella”
Occasione che ho preso subito al volo e subito dopo si sono lamentate della bustina colorata del negozio che non era abbastanza elegante per andarci in giro ed è inutile dire che al momento di pagare hanno chiesto anche lo sconto.,,

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 10/18/2010 in Clienti Fetenti

 

4 risposte a “La Signorina Rottermaier e sua madre

  1. Marco

    10/18/2010 at 8:59 am

    ahahahahah ma una sberla in faccia, no eh?

     
    • lucarizzo

      10/18/2010 at 9:11 am

      Una sola?…non credo che sarebbe bastata

       
  2. bastet

    11/02/2010 at 10:08 pm

    uddio… queste me l’ero perse… 🙂

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: