RSS

Stronza & Deliro a Las Vegas…no…al C.I.M.

12 Feb

Capita molto raramente come cliente ma quando si presenta di solito non c’è più nulla da fare, la Vera Stronza è impossibile e crudele, colpisce e lascia dietro di se solo vittime…è arrivata al CIM verso le 16 e se ne è andata quasi un’ora dopo, mentre la servivo c’èrano un mucchietto di gente che rimaneva a guardare atterrito ed un paio alla fine hanno anche battuto le mani a mo d’applauso, ero riuscito a sopravvivere ma è un qualcosa che non auguro a nessuno neanche al mio peggior nemico.
Di solito è finta bionda, e stavolta anche mezza straniera…combinazione letale perché non solo è ignorante come poche ma non si capisce un cazzo quando parla…egocentrica come poche capisce solo quel metro quadro di mondo che ha intorno…

“Devo fare un regalo a mio figlio che è un genio della musica hard e metal ma che a me fa schifo, ma è bravissimo, ha inciso anche dei dischi ma sicuramente ha già tutto quindi già so che non troverò niente, volevo qualcosa dei miei tempi che sia vecchio però nuovo e sia molto bello…”

Queste erano le premesse le ho chiesto gentilmente se aveva qualche nome in mente e naturalmente mi ha risposto…
“No me lo deve dire lei”
“Pink Floyd”
“No ha già tutto…”
“Beatles”
“No No No quelli no non gli piacciono e fanno schifo anche a me”
“Led Zeppelin, Deep Purple…
“No quella è roba vecchia ma che non va bene e già ha tutto, perché lui ha tutto…”
Prendo una copia di Surrealistic Pillow dei Jefferson Airplane…
“Oddio e che è sta robaccia rosa ma chi cazzo sono e chi li conosce…non voglio roba dell’ultimo minuto…”
A questo punto mi fremevano le mani l’avrei picchiata tanto tanto volentieri…
“Janis Joplin…”
“Oddio no è donna e poi io non la conosco e a mio figlio certe cose non piacciono proprio…
“Bob Dylan…”
“Si forse una raccolta…”
Prendo la raccolta la guarda e mi fa
“Noooo ma cosè sta roba qui le canzoni si ripetono…”
Riprendo il cd guardo le canzoni e gli rispondo…
“Non mi sembra proprio, le canzoni mi sembrano una diversa dall’altra…
“Nooooo si ripetono…
I santi veniva giù a mazzi dal calendario uno dopo l’altro ma lei niente…
Prendo allora quello che è l’ultimo album d’inediti di Dylan…
Lei lo prende, guarda bene la copertina e poi mi butta il cd sul bancone allontanandolo schifata…
“Ma che è matto? Ci sono due uomini in copertina, se gli porto una cosa del genere è capace mi vomita per tutta la stanza, ma che schifo ma che Dylan è diventato completamente matto a fare una cosa del genere, che schifo, che schifo, che schifo…”
Ora la volevo morta per davvero…
Ripiega su Barry White, ma la raccolta doppia non andava bene quaranta pezzi erano troppo pochi e poi per lei il prezzo non andava bene era in offerta ed al figlio le cose in offerta non andavano bene…
Il proprietario che era di turno con me a questo punto la riconosce, si fa il segno della croce e si rifugia in bagno pallido come un cencio, l’escalation di proposte continua…
Jethro Tull
“Ma chi è, ma che robaccia è questa, ma che copertina orribile, comunque mai coperti…
Radiohead
“E chi l’ha mai sentiti prima, oddio sembrano usciti dal manicomio (anche lei se è per questo)
Kiss
“Ma che brutti e poi se sono così brutti fanno sicuramente musica di merda…
Qualsiasi nome femminile viene scartato a priori perciò non ci provo neanche più a proporli..
Queen
“Per carità ma che siamo matti, e poi lui aveva una voce da gallina isterica orribile…”
Qui uno dei ragazzi che stava assistendo ha avuto un sussulto, mi ha guardato e mi ha fatto il gesto di passarsi un dito sotto la gola come per dire SGOZZALA….ero veramente tentato se non fosse che poi mi sarebbe toccato di ripulire il sangue…
Black Sabbath
“Naaaa ma che cosa è ma hanno fatto veramente cantare tutta gente senza talento a quanto pare…
Anni 60, merda, anni 70 merda secondo la Vera Stronza tutto quello che gli veniva proposto era marrone…un po’ come lei in realtà…
Genesis
“Orribili non hai mai fatto un solo disco decente…
Jimi Hendrix
“Oddio ma è di colore ma che è matto…
Siamo poi passati agli anni 80 e sono saltati fuori i Bon Jovi, la Vera Stronza ha adocchiato il cantante e gli si è ammorbidito l’occhio e la bocca ha cominciato a salivare leggermente, forse ci siamo…le faccio sentire qualche brano un paio di ballate ed era quasi convinta, le faccio vedere una foto migliore del cantante ed allora annuisce…era fatta, finalmente si era convinta
Prendo la limited della raccolta , le faccio il pacchetto e naturalmente al momento di pagare se né uscita con…
“Guardi lo prendo solo perché devo fare un regalo a mio figlio ma sicuramente sono certa che gli farà schifo perciò verro per forza a cambiarlo…
E finalmente se n’è andata via, e tra i sopravvissuti rimasti c’è stato anche l’accenno d’applauso, io ormai avevo il fegato che mi usciva dalla bocca, in quel mentre torna la proprietaria e le racconto l’accaduto, subito mi viene spiegato che quella era la Vera Stronza, di solito quando veniva al negozio la proprietaria scappava via, il proprietario si chiudeva in bagno, uno dei commessi con la scusa di avere l’udito debole e faceva finta di non capirla, l’altro si nascondeva sotto il bancone e rimaneva solo una delle sorelle della proprietaria, che era particolarmente votata al martirio e riusciva a contenere i deliri di Vera Stronza.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 02/12/2011 in Clienti Fetenti

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: