RSS

Off Topic(a) – Disavventure in libreria

18 Gen

Off Topic(a) – Disavventure in libreria

idiota

Diciamo subito off-topica ma mica poi tanto, io in libreria ammetto che ci passo parecchio tempo, come è anche vero che compero diverse cose anche online ma semplicemente perché molte delle cose che leggo non si trovano nelle librerie “normali”, si confermo che esistono o meglio esistevano anche le librerie “anormali”, quelle dove i commessi non ti guardano dall’alto in basso per quello che leggi, dove avevano i libri che non si trovavano facilmente nelle altre librerie e la Feltrinelli International era una di quelle. Io sono sempre stato un fan di Stephen King , in tempi non sospetti, ho cominciato con Carrie a dieci anni e non ho più smesso, quando non era ancora lo Stephen King di oggi che ogni suo libro era un evento c’erano dei titoli come ad esempio Different Season e Danse Macabre che da noi sono arrivati con un ritardo di parecchi anni, la Feltrinelli International invece li aveva già tra i suoi scaffali. Ed il personale era fantastico…sul serio.
Quindi vedere oggi come è ridotta mi piange il cuore, io ammetto che era meno di un anno che non ci andavo ma mi ha fatto un brutto effetto, comunque sono andato perché cercavo l’ultimo libro di Joe Hill il figlio di Stephen King per fare un regalo , un libro che si chiama NOS4A2 , cioè NOSFERATU, in America è andato ai livelli dei libri del padre, da noi hanno provato ma la Sperling si è arresa al terzo libro almeno in Italia, comunque ci speravo di trovarlo almeno al 50%, ma come si suol dire , Come Non Detto.

Entro in libreria, lo spazio dei libri in lingua inglese è ridotto ai minimi termini, niente più riviste in lingua e ma una marea di libri italiani, do comunque un occhiata alla lettera H, nulla però trovo un libro di Tess Gerritsen che mi colpisce, li ho letti tutti ma questo titolo apparentemente no, leggo la trama e mi sembra familiare, do un occhiata all’anno di produzione ed infatti è di una decina di anni fa, è una ristampa inglese in una collana dove hanno cambiato i titoli di tutti i suoi libri, così tanto per far confusione, lo metto a posto con una faccia abbastanza perplessa perché il il commesso mi si avvicini e mi dica:
“Questa è una libreria con dei titoli in lingua straniera…”e me lo dice quasi ridendo…
Il primo impulso è stato quello di uscire dalla libreria mandandolo a fare in culo, ma molto probabilmente gli avrei fatto un gran favore per cui mi sono limitato ad un educato:
“ Si lo so , una volta era anche una bella libreria con del personale veramente in gamba…una volta …comunque stavo cercando l’ultimo libro di Joe Hill…”
“….ah è chi è?”
“…il figlio di Stephen King,”
“Ah….comunque non so chi sia in ogni caso rivolgiti alla mia collega nella stanza accanto che sa usare il computer , se esiste lei te lo fa sapere…”
“Per esistere esiste , ne ho una copia a casa ma me ne serve un’altra per un regalo…”
“Prova dalla mia collega”
Vado nell’altra stanza la collega è al telefono che litiga con una cliente, stanno litigando per una lista di libri che la commessa non trova sul computer, ad un certo punto dall’altra parte del telefono le fanno capire che il motivo per cui non la trova sul computer è perché le è stata inviata via fax, ed in quel momento la commessa se ne esce con un “Madonna santa ma quanto è antiquata, addirittura via fax…” e capisco che neanche con lei sarà facile. Rimane al telefono un altro quarto d’ora, ha trovato la lista e a malincuore dice alla cliente che i libri della lista li hanno già li in negozio.
Finalmente è il mio turno
Gli ripeto quello che ho detto al suo collega e al momento del titolo gli prende un attacco di panico…
“come scusa?”
“il libro si chiama NOS4A2, ma si legge “nosferatu”
“ah….ma quindi se io scrivo nel programma Nosferatu lui me lo trova così?”
“….questo non lo so perché non conosco che programma usate in libreria e non dovrebbe essere una mia prerogativa il fatto di conoscerlo…”
“ah…vabbè… aridimme lo scrittore va che ci provo cor nome.”
E lo trova al settimo tentativo e mi dice che una cosa del genere non l’hanno mai tenuta, troppo di nicchia.
Ok vallo a dire tu agli americani che è un titolo talmente di nicchia che lo hanno tenuto in classifica del New York Times per svariati mesi e che quindi ha venduto quanto un libro del padre…
A poche traverse da Feltrinelli c’è Ibs (una volta MelBookstore) la sezione libri in lingua è decisamente minore ma tenuta molto meglio, parlo con la commessa che la gestisce, non solo conosce il libro ma lo hanno terminato sotto natale. Come giustamente tutti i libri di nicchia, comunque trovo quello che sperò sarà un valido sostituto. Feltrinelli International…..a mai più nella vita.

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 01/18/2014 in Off-topic(a)

 

4 risposte a “Off Topic(a) – Disavventure in libreria

  1. Matteo Tarquini

    01/19/2014 at 1:26 am

    Se non li hai letti ti consiglio i volumi della serie a fumetti “Locke & Key”, sempre di Joe Hill. Da noi li pubblica Magic Press con una lentezza incredibile, immagino che non abbiano avuto molto successo, ma meritano davvero. In America uscirà il 6° e ultimo volume a febbraio per la IDW.

     
    • lucarizzo

      01/21/2014 at 9:24 pm

      rimedio e ti faccio sapere 😀 GRAZIE per la segnalazione

       
  2. Stefania Lagatta

    01/21/2014 at 7:14 pm

    ho passato anni da Feltrinelli a largo argentina, poi un giorno come per incanto scomparvero i librai; al loro posto ragazzotti in veste di commesso che fanno le vasche per i corridoi e forse nella loro vita hanno letto un libro di moccia o, proprio se sono istruiti, un libro di volo. Quando anche la LIBRERIA che conosci sarà ridotta in codesto modo…….cercherò i titoli on line. Con tanto dispiacere perché girare tra gli scaffali è grande medicina, toccare la carta mentre leggi la quarta di copertina è piacere grande! Ciao Obi

     
    • lucarizzo

      01/21/2014 at 9:27 pm

      Mia cara Stefania purtroppo tocchi un tasto dolente, io per anni ho frequentato quella di via gabi, praticamente da quando ho imparato a leggere, la sua chiusura è stato un feroce colpo al cuore, purtroppo sempre più spesso anche io mi rivolgo online perché non trovo quello che mi piace 😦

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: