RSS

Archivio mensile:aprile 2014

L’idiota Corre Sul Filo

Diciamo che il post in origine si chiamava come il detto romano preferito di una mia amica “In culo Ti Entra Ma in Testa NO” visto che rende l’idea, siamo arrivati in primavera e quindi scadono i cofanetti spilorci come pere marce, ma oggi siamo quasi al parossismo, una cosa del genere non era mai capitata prima , ci avviciniamo ai voli pindarici della famosa Sig,ra Spocchiosa Scassacazzi….

idiota

Squilla il telefono
“Guesthouse XXXXXXX XXXXXX Buongiorno sono Luca…”
“senta io mi chiamo Giuseppe Gesualdo Giovanni Tritamaroni….” (detto anche Anna Mobbene)
“come posso esserle utile?”
“ho un cofanetto spilorcio in scadenza il due di maggio, tra una settimana e volevo venire per il uiccchend del primo maggio, so che il vostro coso è dalle parti del duomo di San Giovanni…”
“Sig Tritamaroni…guardi che per il week-end del primo maggio siamo pieni e non abbiamo disponibilità da parecchi mesi…si è mosso un filino tardi…”
“……………………………………………………………………………………………….che vuol dire?”
“…che siamo pieni”
“Ah ma così io perdo il cofanetto………………………………………ma è sicuro?
“Si come le ho già detto siamo pieni da mesi”
“ma io così il cofanetto lo perdo, per colpa vostra…”
”le ricordo che noi con le scadenze dei cofanetti non c’entriamo nulla e che comunque si è mosso in ritardo…”
E naturalmente insultandomi sbatte giù il telefono, io torno al mio lavoro e dopo meno di un paio di ore mi arriva una richiesta via mail dal sito dei cofanetti, indovinate chi ha fatto richiesta di prenotazione per il week end del primo maggio ? Il Sig. Giuseppe Gesualdo Giovanni Tritamaroni in persona , usando direttamente i codici della prenotazioni presenti sul cofanetto ha fatto una richiesta di prenotazione tramite sito, per lo stesso identico periodo in cui io telefonicamente gli ho detto che non abbiamo posto. Cosa fare se non cancellare la richiesta di prenotazione con estrema gioia?
Ma non è finita , tempo altre due ore e chiamano direttamente dal disservizio clienti dei cofanetti spilorci:
“Guesthouse XXXXXXX XXXXXX Buongiorno sono Luca…”
“io so Rosamunda, senti c’ho una richiesta di prenotazione telefonica da parte de uno che se chiama Tritamaroni de nome e de fatto, vole venì er uikkend der primo maggio….mazza che sfigato ma c’hai ancora posto?”
“…veramente no, come ho già detto al cliente sia telefonicamente che via mail che io il week end del primo maggio sono pieno da mesi”
“aaaaaaah ma quinni lo hai gggià sentito?”
“Veramente si , due volte stamattina direttamente via telefono e via mail quando ha tentato di fare la prenotazione via sito, comunque scusa una domanda Rosamunda ma i cofanetti con la scadenza così ravvicinata sapevo che non venivano accettati…”
“…ma non gli scade l’anno prossimo?”
“…a me ha detto che gli scade tra meno di una settimana…”
“STO GRAN FJO…….”
Click

Rimango a guardare sconsolato il telefono e non faccio in tempo a riporlo in carica che squilla di nuovo , chiamano dall’estero, rispondo….voce femminile che parla in inglese con un accento franco arabo pesantissimo,
“Sono la segretaria del dottor Mustafà Zaazaazim Zaazaazam che ha appena prenotato nel vostro hotel, volevo sapere se il parcheggio privato custodito è gratis o a pagamento….”
“…mi scusi ma non lo abbiamo”
“il custode?”
“no il parcheggio, la nostra è una guesthouse , e piuttosto piccolina, non abbiamo il parcheggio privato , ci sono però delle soluzioni per i clienti che vengono in macchina , le mando tra poco delle mail informative,
E mi sbatte il telefono in faccia, ok non è giornata a quanto pare.
Non passa neanche un ‘ora che squilla il telefono , altro numero estero , rispondo , è la branca estera del servizio clienti più antipatico del mondo che indovinate un po’ chiama per conto del dottor Mustafà Zaazaazim Zaazaazam che richiede informazioni sul parcheggio privato interno & custodito, mi guardo intorno tanto per vedere se si vede da qualche parte il cartello di “Sei su Scherzi a Parte!” no, purtroppo non lo vedo, comunque dico al tipo al telefono che la segretaria del Dottor Mustafà Zaazaazim Zaazaazam ha già chiamato e gli ho inviato via mail le informazioni relativa alla sua richiesta.
Finalmente sono uscito dal lavoro, oggi di 10 bancomat che ho intorno al lavoro e dove vivo non ne funziona nessuno per cui sono di un umore “meraviglioso”, faccio tutta una serie di stradine desolate per arrivare a casa onde evitare un’accusa di omicidio, e squilla il telefono di reperibilità,
ed era naturalmente la branca italiana del servizio clienti più antipatico del mondo che chiedeva informazioni per il parcheggio privato interno & custodito per conto del Dottor Mustafà Zaazaazim Zaazaazam…e diciamo che chi stava dall’altra parte del telefono ne ha imparata qualcuna che non conosceva.

Annunci
 
7 commenti

Pubblicato da su 04/24/2014 in Clienti Fetenti, Tourist Editions

 

Coraggiosi o Incoscienti?

Coraggiosi o Incoscienti?

caketopper004-1
Un bel dilemma, ora tra i vari consigli che diamo ai nostri clienti, c’è quello di evitare la trattoria/pizzeria/ristorante che è nelle immediate vicinanze della nostra struttura, e se lo diciamo di solito, c’è un buon motivo, chi di voi vorrebbe entrare in un posto il cui simbolo è un omino di plastica fluorescente con una pala in mano dove è appoggiata una pizza vera con della mozzarella verdognola e delle semisfere di pomodoro che marciscono lentamente?

A quanto pare gli Inglesi, infatti, la mefitica trattoria è sia sul social più famoso del mondo che sul terribile TrippaVVisto, con le sue recensioni che vanno dal pessimo/scarso (italiani e svedesi) al quasi buono (francesi per lo più) e per finire qualche ottimo che glielo hanno dato solo gli inglesi, insomma un posto al centro storico di Roma dove mangiano bene solo gli inglesi non mi sembra il massimo.
Tempo fa ci sono stati due coniugi canadesi che hanno voluto provare comunque o meglio lei ha voluto provare la loro pizza e passato la notte sulla tazza, consumando tre rotoli interi, dopo di loro una coppia di terribili milanesi che hanno voluto provare l’emozione proibita di una quattro formaggi e se la sono cavata con altrettanti rotoli di carta igienica.
Ora io mi chiedo cosa spinge le persone a voler provare quei brividi intestinali a tutti i costi? E vero che ci sono quelli su youtube che lo fanno in continuazione ingurgitando bibite scadute o pacchi interi di caramelle con dolcificanti che hanno la stessa potenza di una cassa di guttalax, ma quelli sono idioti di loro, e poi non sono in vacanza in una delle città più belle del mondo.

Questa settimana sono arrivate delle ragazze americane, una decina, il check-in è stato abbastanza delirante, immaginate dieci ragazze dai ventuno ai ventitré anni in vacanza tutte insieme, il caos per l’appunto, una delle quale ha visto un po’ troppe repliche di Sex & The City, alla spiegazione dei vari percorsi turistici la novella Carrie Breadshaw se n’è uscita con un : “Ah ma io non cammino mica, ho i tacchi altissimi quindi prendo il taxi tutti i giorni…” una delle altre ragazze se l’è guardata un attimo e le ha detto che forse era meglio se scendesse dai tacchi e cominciasse ad infilarsi un paio di scarpe comode visto che lei a Roma c’era già stata e le ha spiegato come funzionano i taxi qui da noi, io non ho potuto fare altro che confermare, si rischia l’emorragia al portafoglio.
Dei vari posti che ho consigliato su uno il giudizio è stato unanime , la pasticceria dei miei genitori , i dolci sono piaciuti a tutte. L’ultimo giorno però non contente si sono divise e due di loro hanno voluto sfidare la sorte, chi ha provato la mefitica trattoria ha pagato il fio di ben cinque rotoli e a me ha lasciato due bagni intasati e qualche altro ricordino ancor meno elegante.

 
4 commenti

Pubblicato da su 04/16/2014 in Clienti Fetenti, Tourist Editions