RSS

Archivio mensile:ottobre 2010

Renato Renato Renato 2° parte – La Vendetta

Purtroppo come temevo le famose ristampe di Reato Zero sono state posticipate e naturalmente i suoi fan non hanno preso molto bene la cosa ma queste due si sono veramente superate…

FanTirchia
Domenica mattina arrivo verso le 9,45 apro il negozio e sento il telefono che squilla , esito un attimo a rispondere perché vedo sul display una serie di chiamate precedenti tutte dello stesso numero…quello che stava chiamando in quel momento
-“XXXXXXXXX Buongiorno”-
“Oooooooooooohhhhhhhhhhhh finalmente è da stamattina alle 8 che chiamo….”
-“Veramente il centro apre alle 10…”
-“ah è perche?”
-“Perché è il nostro orario dalle 10 alle 20 di solito…mi scusi ma qual è il problema?”
-“Volevo sapere perché ancora non mi avete chiamato per i cd di Renato”
-“Perché l’uscita è stata spostata al 4 di novembre, quindi i cd ancora non ci sono arrivati ma non si preoccupi non appena arrivano le mandiamo un messaggio…”
-“Mi raccomando le ho lasciato un sacco di soldi per quei cd…”
-“Non si preoccupi i suoi CINQUE EURO sono al sicuro….”
“Mi raccomando è…..”
“Non si preoccupi le mandiamo un messaggio non appena arrivano”
e chiudo la comunicazione cercando di non ridere troppo…

FanScema

Arriva in negozio era un misto di agitazione e sofferenza una cosa inguardabile ed inaudibile
-“Oddio Oddio Oddio ma è vero che Renatino mio ha spostato l’uscita delle ristampe?”
-“Si signora Renatino suo le ha spostate al 4 novembre.”
..(..e qui mi è venuto da ridere ma lei niente)….
-“ E perché mai avrà fatto una cosa del genere….ma non sa che ci sono persone come me che non aspettano altro” ha replicato stizzita…c’è anche gente in lista per un trapianto ma tanto la signora non avrebbe mica capito la differenza ed ha continuato per una buona mezz’ora a paragonare la data spostata delle ristampe come una delle brutture della vita…c’est la Vie…

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10/30/2010 in Clienti Fetenti

 

Quando si vedono in bianco e nero…

Questa risale a quando lavoravo in un internet store parecchio famoso, si vendeva ondine di tutto , cd,dvd,libri etc etc e la cosa simpatica che avevamo anche la sezione dvd per adulti, trattando quasi esclusivamente una famosa marca americana che pubblicava dvd in regione zero per cui riproducibili da quasi tutti i lettori dvd, anche se come potete prevedere con qualche problema perché comunque i televisori richiesti dovevano avere la capacità di riprodurre il segnale in modalità NTSC che lo standard di trasmissione americano.
E ovviamente i dvd erano di tutti i generi dall’etero al gay e proprio con un cliente che comprava solo questi ultimi abbiamo avuto un problema…
All’epoca avevamo pubblicato come contatto anche il numero di telefono cosa che poi non abbiamo potuto più fare a causa delle numerosissime telefonate che arrivavano.
Squilla il telefono e la mia collega dell’epoca risponde, dopo un minuto mi passa la cornetta e mi dice che il cliente vorrebbe parlare con un uomo…
-“XXXXX buongiorno solo Luca, come posso aiutarla?”
-“Buongiorno sono XXXXXXXX XXXXX ho fatto un ordine presso di voi”
Mi ricordavo bene del cliente sia per il tipo di merce ma soprattutto perché aveva lo stesso nome e cognome del capitano di compagnia della caserma dove avevo fatto il militare…
-“Si ho presente il suo ordine mi risulta che sia stato già spedito e ritirato”
-“Si ma ho un problema…si vedono in bianco e nero”
-“Cosa ?(replico io ingenuamente…)”
-“I cosi”
-“I che? Scusi ma non capisco”
-“I CAZZI…mi avete mandato un dvd in bianco e nero”
…a quel punto cerco di trattenere senza successo la risata e metto in attesa il cliente un attimo mentre lo dico alla collega che cade dallo sgabello dalle risate…
Riprendo la comunicazione con il cliente e lacrimando dalle risate chiedo informazioni sul lettore DVD, fortunatamente aveva l’opzione NTSC on PAL e chiedo di provare, ed il cliente prova immediatamente e fortunatamente il colore ritorna al suo posto…
“La ringazio e vado a godermi il dvd”
…letteralmente.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10/24/2010 in Old & Gold

 

La Signorina Rottermaier e sua madre

La Signorina Rottermaier e sua madreNel momento in cui hanno messo piede al CIM ho immediatamente capito che ci sarebbero stati problemi, madre e figlia, ben vestite un po’ austere sul genere Signorina Rottelmaier ma soprattutto con un’espressione comune sul viso, la stessa che avreste voi se mangiaste yogurt magro al limone condito con aceto tutti i giorni…la figlia mi chiede un dvd lamentandosi immediatamente che era venuta già altre volte e di non averlo mai trovato, dubbiosamente replico che mi sembra strano visto che è un titolo di quelli che non ci facciamo mai mancare, comunque non appena vedono il prezzo subito replicano che non va bene e vogliono vedere qualcos’altro…
Si parte dalla vetrina altro prezzo e novità ma non va bene nulla, si passa al medio prezzo ed anche lì niente da fare non va bene nulla, i commenti vanno dal “troppo famoso” al “ma chi lo conosce”, il tutto per quasi un’ora.
Alla fine si passa alla vetrina dei dvd economici e anche li passano altri venti minuti ed alla fine trovano quello che sembra vada bene, un titolo sul genere “comicità becera italiana al di sotto dei dieci euro” e finalmente sembrano tutte e due d’accordo e si passa alla tragedia vera e propria…
-“Però mi deve fare un bel pacchetto, sa è un regalo” dice la madre
Prendo le bustine che abbiamo in dotazione e subito la figlia storce il naso
-“Mamma mia una cosa così non va bene, dorata proprio no”
Le faccio vedere le altre buste, l’argentata no, la blu manco a parlarne la verde manco fosse color merda, niente da fare.
“Ma non ne ha magari una rossa, con un po’ di coccarde giallo oro e se c’è l’ha anche un porta scatola di plastica trasparente, così viene una cosa elegante, sa è per il regalo di laurea del fidanzato di mia figlia…” chioccia la madre sempre più acida…
In quel momento mi sono cascate le braccia e tutto quello che non si può dire…
“…è…un…regalo…di …laurea…?”
replico attonito…(e dentro di me pensavo, questo è materiale per il blog)
Nel frattempo il mio collega mi passava un biglietto con la scritta”MA QUANTO SO ACIDE STE DUE”
Cercando di non ridere troppo replico che non avevo niente del genere ma volendo potevano andare al negozio vicino per vedere qualcosa di molto carino per fare un bel pacchetto molto elegante.

-“Che cosa? E che dovrei spendere altri soldi?Allora mi dia la bustina dorata che ci accontentiamo di quella”
Occasione che ho preso subito al volo e subito dopo si sono lamentate della bustina colorata del negozio che non era abbastanza elegante per andarci in giro ed è inutile dire che al momento di pagare hanno chiesto anche lo sconto.,,

 
4 commenti

Pubblicato da su 10/18/2010 in Clienti Fetenti

 

La Leggenda Delle CapreMorte

…che poi in realtà tanto leggenda non è, visto che qui al centro commerciale sono purtroppo attive già dalle dieci della mattina, vorrei credere che si tratti di un fenomeno estivo ma purtroppo il mio naso mi ha subito fatto ricredere, e come se non bastasse ne esistono vari tipi e sottospecie ma tutti con lo stesso problema, puzzano che accorano…appunto come il cadavere di una capra morta da parecchio tempo per cui da qui il nome

Papà Capramorta

È il capostipite anziano della specie, qui a Roma c’è ne sono almeno due esemplari che ancora girano e che provocano danni inenarrabili, quest’estate a Roma quando c’è stato il famoso incidente della metro B i giornali non hanno menzionato che in un vagone della suddetta metro sono stati trovati svenuti circa una ventina di passeggeri non solo per il mancato funzionamento dell’aria condizionata ma anche perché lui era all’interno del vagone in quel momento ed era l’unico che non era svenuto, si racconta che i paramedici una volta avvicinati siano svenuti anche loro.
Riconoscerlo è molto facile perché non si cambia d’abito almeno da una quarantina d’anni e non si è lavato mai i capelli in vita sua ed, infatti, sono di un colore che vanno dal grigio sporco al giallo sempre sporco naturalmente, i suoi capelli sono più immobili di una statua, non c’è vento che possa scompigliare quello che un sebo quarantennale ha appiccicato.Quando entra nei negozi di solito c’è un fuggi fuggi generale, si consiglia di spruzzare un buon deodorante ambientale industriale ma solo dopo il suo passaggio perché non c’è prevenzione che tenga, anche l’Oust si rifiuta di funzionare in sua presenza e rientra immediatamente nella bomboletta spaventato a morte se spruzzato in sua presenza.
Si racconta che una volta si sia spruzzato per errore del profumo e che la crosta che ricopre la sua pelle abbia reagito come la pelle di un vampiro in presenza d’acqua santa…
L’unica maniera di servirlo è in apnea e facendo a turno con un altro malcapitato.
Nel mio quartiere c’è n’è un altro esemplare titolare di quello che si chiama “oneshot bar” nel senso che ci si va una sola volta e non ci si ritorna più, tristemente famoso per condire le patatine servite con l’aperitivo direttamente col sebo dei capelli al posto del sale…

Ercarogna

Altro esempio nefasto di Capramorta deve il suo appellativo ad una commessa di supermercato che mentre puliva un bancone alimentare, che aveva contenuto della carne, se lo è trovato alle spalle e prima di perdere i sensi abbia esclamato”Oddio ma che cazzo è sta puzza de morto”
Nessuno resiste in sua presenza senza perdere i sensi per più di cinque minuti, a differenza di PapàCapramorta si cambia d’abito ma vestendosi in maniera pesante anche se ci sono 50°gradi all’ombra, non è solo mio cliente ma anche di altri negozi del centro e ormai abbiamo imparato il trucco dell’apnea per poterlo servire.

AscellaJazz

Chiamato così in quanto compra quasi esclusivamente musica jazz che abbiamo strategicamente cambiato di posto per evitare di essere ammorbati dal mortifero odore che emana questo essere, quando alza le braccia per indicare quello che vuole, pericolosissimo e da tenersi sempre sottovento pena la perdita di conoscenza e l’immediata distruzione delle mucose nasali.

CapraRosa

Tristissimo e pericolosissimo esemplare nato tra l’incrocio di una bimbominkia ed una capramorta, si veste come una bottiglia di PinkSugar profumo di Aquolina ma purtroppo non ha lo stesso odore,maschera il fatto di essere allergica all’acqua,al sapone e al deodorante cospargendosi di litri di profumo che mischiato al suo fetore naturale crea una miscela vomitevolmente esplosiva che sommata al fatto che non si cambia di abito da quando è nata risulta mortale al semplice contatto.
Riconoscibile dal fatto che il rosa originale dei suoi vestiti ormai tende all’arancione sudato…

 
2 commenti

Pubblicato da su 10/16/2010 in Bimbominkiate, Clienti Fetenti

 

Il DVD di Roma degli U2…

Stavo preparando un post sulle Capremorte ma quello che è successo oggi al CIM mi ha fatto cambiare momentaneamente idea, la bellezza di nove persone mi hanno chiesto il DVD del concerto che gli U2 hanno fatto a Roma l’8 di ottobre cioè venerdì scorso…siamo al 13…
Cioè come cavolo vi pare possibile che in meno di cinque giorni il gruppo abbia fatto le riprese, controllato e montato il girato, sincronizzato e montato l’audio, pensato e realizzato la grafica, realizzato al master, pensato agli extra, presi accordi con la casa discografica per la distribuzione, stampato e distribuito il tutto…in meno di 5 giorni, ma manco il genio della lampada…

1) Ragazza di 20-25 anni…
-“Chemmedai er divvudi degli U2”
-“Quale vuoi la versione singola o doppia?” mentre prendo le due versioni del 360° tour uscite da poco e le metto sul bancone
-“Noooooo questo io giaccellho, vojo quello de venerdì scorso quello de Roma…”mi fa estremamente scocciata
-“Stai scherzando?”
Replico io incredulo…
-“Noooooo Pecchè?”
-“Ma scusa per realizzare un DVD ci vuole tempo non è fisicamente possibile che abbiano già fatto la data di Roma su DVD”
-“Naaaaaaa gli U2 se vogliono possono…”
E se ne è andata via smadonnando come uno scaricatore di porto perché non avevo in negozio il suddetto DVD…

2) Ragazzo sui 30
-“Ciao senti so che gli U2 hanno registrato il concerto di venerdì scorso ma che per caso è già arrivato?”
-“Daje eccone un altro” e di nuovo gli sciorino la stessa cosa detta alla ragazza di prima ma lui incredulo mi guarda e mi fa
-“Ma se l’hanno detto gli U2 durante il concerto”…e aveva le lacrime agli occhi…

La cosa si è ripetuta con poche varianti per ben nove volte…quando ho chiuso il negozio ho cercato invano il cartello di Scherzi A Parte ma mi sa che facevano sul serio…

Ps: la prossima volta tocca alle Capremorte Lo Giuro 😀

 
3 commenti

Pubblicato da su 10/13/2010 in Clienti Fetenti

 

Renato Renato Renato

Renato Renato Renato

Naturalmente Zero, i sorcini qui nella zona tuscolana hanno una marcia più ma anche qualche rotella in meno dei “normali” fan di Renato Zero, tra poco verranno ristampati dei cd di Renato Zero che erano fuori catalogo da molto tempo, Tregua, Artide & Antartide, Via Tagliamento e quello che per molti era veramente introvabile cioè il live Prometeo che andò fuori catalogo quasi subito. Il motivo per cui questi e molti altri dischi di Zero sono fuori produzione è perché i diritti sono di proprietà di Zero e dopo la rottura del contratto con la Bmg-Sony li ha fatti togliere lui e per moltissimo tempo non si sono trovati, e non passava settimana che la gente li richiedesse e finalmente riescono per la sua casa discografica, per l’occasione ho fatto un cartello carino con le copertine dei cd e con la grafica di Prometeo e l’ho esposto al negozio con l’invito a prenotare le ristampe in tempo visto che sembra che saranno a tiratura limitata.Volevo farlo più carino del tipo “Dal 19 ottobre si ritorna a Zerolandia”ma considerando che poi avrei avuto problemi con quelle persone che non lo avrebbero capito mi sono limitato all’essenziale, e meno male perché nonostante avessi messo la data effettiva di uscita la gente mi chiede di continuo se i cd fossero già in vendita ed una cliente mi ha accusato di pubblicità ingannevole nonostante avessi messo chiaramente la data di uscita…
Ora per i 60 anni di Zero oltre alle ristampe ci sono anche una serie di concerti a Roma con ospiti speciali e nei quali è stato presentato un nuovo pezzo dal titolo Roma, che naturalmente mi hanno già chiesto…
Premetto che a me molte cose di Zero piacciono e io ha parecchi dei suoi dischi e qualcosa anche da collezionista anche se ad onor del vero non amo molto le ultime cose ma quello che passo con i suoi fan mette a dura prova la mia pazienza.
Comunque eccovi un esempio di quello che io passo giornalmente con questa gente

1) “La Sig.na Mavaffancù” è un esempio di fan sfegatata al limite dello stalker e deve al suo soprannome al fatto che lo stesso Renato ogni volta che la vede l’apostrofa in sifatta maniera e lei ne va addirittura orgogliosa, ora che è passata la legge anti-stalker credo che saranno attimi per lui ad ottenere un ordine restrittivo nei suoi confronti…è quasi arrivata ad accamparsi di fronte al negozio in previsione di una nuova uscita di renatone suo… è passata in negozio e mi fa
-“Ho visto che fuori ha la pubblicità delle ristampe di Renato Zero, ma le avete fatte voi o le fatte lui”
-“Veramente le ho fatte io”(e mi guarda con la faccia piena di disgusto)
– “Ah…allora no perchè sa io devo avere qualsiasi cosa che sia stata quantomeno toccata da Renato…”
-“Aaaaaaaah…allora Auguri…”

2) “Machennesoio” ossia la fan dell’ultima ora quella che di Renato Zero non ha praticamente nulla e quando ha visto il cartello con le ristampe è impazzita e non capiva assolutamente più niente, non sapendo cosa fossero quei titoli ha cominciato a fare le domande più assurde possibili e immaginabili sulla genesi delle suddette ristampe riuscendo a sbagliare titoli ed accenti uno dietro l’altro…il mio collega si è chiuso in bagno per ridere tranquillmente

3) “Le Sorelle Zitelle” vivono solo in funzione esclusiva di Renato Zero, non comprano dischi che non siano di Renato e per tutto il resto non esiste nulla, se fa un tour si fanno tutte le date possibili ed immaginabili, il mio collega le chiama normalmente con un appellativo assolutamente impubblicabile e se qualcuno fa disgraziatamente una cover di Renato loro rispondono con bamboline VooDoo augurando la morte al malcapitato/a…

4) “Macheddavvero”, quando Renato ha fatto il primo giorno della serie dei concerti lui era il giorno dopo al negozio a chiedermi se era già uscito il DVD del relativo concerto ed è stata memorabile quella volta che Zero ha presentato il dvd relativo al tour di Presente al telegiornale, il giorno dopo era di fronte al negozio chiedendo il CD del live, avendo visto il servizio al telegiornale gli ho ricordato che quello che ha presentato era un DVD e non un cd e lui stolidamente ha replicato “Ho visto una cosa tonda con un buco al centro per cui era per forza un ciddì”
E questi sono solo alcuni dei “casi “ transitati dal C.I.M…

 
2 commenti

Pubblicato da su 10/12/2010 in Clienti Fetenti

 

Mr.Simpatia Unica

Se lavorate al pubblico ameno una volta nella vita avrete avuto a che fare con una persona simile, già una volta in pasticceria lavorando con mia madre ho incontrato una signora molto simile a Mr.Simpatia Unica, nel quartiere la conoscevano bene e la evitavano come la peste, veniva da noi tutte le domeniche e rendeva un’operazione semplice come la preparazione di mezzo chilo di pastarelle mignon degna del peggiore girone infernale, con una cliente normale ci si metteva cinque minuti con lei ci voleva un’ora…fate conto che quando arrivava al negozio io, mia madre e le altre commesse si faceva una corsa alla scala, chi arrivava ultimo era costretto a servirla…

Ma veniamo al nostro Mr.Simpatia Unica, era entrato al C.I.M. già da un’oretta e si stava spulciando con calma è tranquillità buona parte delle palette con le copertine del rock e pop, improvvisamente decide, afferra una paletta e la getta con noncuranza sul bancone…Io e la proprietaria ci guardiamo e poi volgiamo lo sguardo verso la porta del bagno…troppo tardi, già occupata…rassegnato prendo la paletta con la copertina di un CD dei Rolling Stones e mi metto alla ricerca del CD relativo, lo trovo lo preparo e lo metto sul bancone…
“Ma cosa mi ha dato?”esclama Mr.Simpatia Unica con voce burbera…
“Quello che mi ha chiesto, il CD dei Rolling Stones di Shine a Light.”
“Ma io non lo voglio il CD, io voglio il DVD, che cazzo ci faccio con il CD”
“Mi scusi ma quello che mi ha preso è la copertina del CD, nella sezione Rolling Stones DEI CD”
Mi guarda incredulo e poi posa lo sguardo sulle tre vetrine piene zeppe di DVD musicali ed asserisce
“No se vede la copertina c’è scritto Martin Scorsese per cui doveva essere per forza un DVD…”
“Si ma c’è anche scritto COLONNA SONORA DEL FILM DI…..MARTIN SCORSESE… e comunque se gira c’è anche il simbolo del CD-Audio…”
“Mah…comunque no non lo voglio più, mi da il cd di quei due che sembrano un po’ froci che avete anche in vetrina….hurz o qualcosa di simile…”
“Intende The Hurts” (sic)
“Siiiiiii quelli, sono loro che rifanno quel pezzo vecchio non è vero?”
“Quale?…”è qui avevo il sopracciglio dell’incredulo, perché il disco l’ho sentito ed è molto bello ma il duo esegue solo canzoni proprie e lo faccio presente al cliente…la proprietaria vista l’antifona e conscia del fatto che il bagno si era liberato ci si precipita immediatamente lasciandomi in balia del tomo…
“Maccheccazostaiaddì??? Eccola la canzone si chiama Wonderful Life è quella vecchia…ma loro la rifanno la sento tutte le mattine alla radio.”
Con la voglia di strangolarlo faccio sentire il pezzo degli Hurts e Mr.Simpatia Unica se ne esce con:
“Ecchecazzoèstaroba”
“Quello che lei ha chiesto la canzone degli Hurts, Wonderful Life”
“Si ma mica è quella che sento io per radio la mattina”
“Magari per radio sente quella originale di Black del 1991”
“Si lallero e che mo alla radio passano la robba vecchia, e poi perché sti due hanno chiamato la canzone Wonderful Life se poi non è quella, solo pe fa confusione…vabbe me dai er disco der cantante dei DAIARSTRAITZ..dovrebbe esse uscito un paio di giorni fa…”
Ora la voglia di strangolarlo era proprio tanta, ma mi sono limitato a fargli presente che l’ultimo disco di Mark Knopfler era di quasi un anno fa… ma lui nulla insisteva che non era possibile e che il disco che diceva lui era uscito da pochissimo…e che l’aveva pure visto in concerto pochi giorni fa…(altra balla colossale) comunque gli prendo il disco che era appena andato in offerta a 9,90…niente da fare era troppo.
Mr.Simpatia Unica naturalmente se ne andò non comprando nulla….

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10/08/2010 in Clienti Fetenti