RSS

Archivio mensile:settembre 2010

Biancaneve & Le Edizioni Paoline

Ero appena arrivato al CIM, il mio collega era uscito da pochi secondi per la pausa quando all’improvviso entra LEI…avevo Biancaneve in negozio, capelli corvini sostenuti in un impalcatura che solo per la lacca usata il buco nell’ozono si era allargato di non so quanti chilometri ,se avete seguito il telefilm la Tata avrete capito quello che intendo anzi cercate le foto in rete di Chantal Biya (http://www.telegraph.co.uk/news/picturegalleries/worldnews/5195855/Chantal-Biya-the-first-lady-of-Cameroon.html?image=1 ) e ne avrete un idea, tra la cotonatura aveva una ragnatela di fili viola…non oso pensare il perché.
Vestita tutta di bianco in completino ultra-stretch che strizzasse bene i chili in più , una settima di tette bene in vista in stile Dolly Parton dei bei tempi andati ed una mantellina fucsia uscita direttamente da un incubo che neanche la peperonata a colazione avrebbe potuto procurare visioni simili…
Si avvicina al banco e mi chiede che cosa abbiamo di Dolcenera, ma non va bene troppo cara (9,90), poi passa ai Negramaro (10,90)ma non vanno bene neanche loro , poi mi chiede gli Zeroassoluto ma non vanno bene uguale (12,90 qui ha avuto quasi un collasso),ma poi alla fine mi piazza un..
.-“Avete cd religiosi?”
-“Non credo forse ho qualche requiem di classica”-
-“Quindi qui non si prega?”-
-“No signora vede qui non siamo in chiesa e poi per pregare non credo che ci vogliano dei cd e neanche il posto…credo che basti l’intenzione”.
…e poi l’ho mandata alle Edizione Paoline…si fa per dire…diciamo che gli ho indicato la via…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 09/28/2010 in Clienti Fetenti

 

I veri Fan di Marco Mengoni

Posso cominciare con l’affermare che a me Marco Mengoni tutto sommato mi sta abbastanza simpatico (basta che la smetta di cantare Mia Martini), non amo molto il suo lavoro ma se riesce a vendere ben venga anche lui, quelli con cui ho qualche problema sono il suoi fans sia dal lato femminile che quello femminile-maschile…la maggior parte sono assolutamente e presuntuosamente insopportabili ma due di loro hanno toccato il fondo…

Primo Caso Umano
Poco dopo Sanremo vengono ristampati i due CD-EP in una Platinum Collection appena uscita l’abbiamo messa in vetrina, passa una signora sulla 50 di aspetto abbastanza dimesso, entra nel negozio e ci rimprovera :
“Volete spiegarmi il motivo per cui non avete i due cd di Marco Mengoni in vetrina?, …io passo tutti i giorni a controllare che i suoi cd siano ben esposti nella vostra vetrina ed oggi ho visto che non ci sono, VOLETE SPIEGARMI IL PERCHE’????”
Una volta soppresso il vaffa più totale che mi stava affiorando alle labbra faccio notare alla signora che in vetrina i cd del Mengoni ci sono eccome, la signora si inforca gli occhiali e controlla di nuovo, quando si rende conto della Platinum ha un mezzo mancamento….
“E’ quella che cos’è? Io non c’è l’ho, la devo avere quanto viene che cosa c’è? Perché io non c’è l’ho ancora”
Una volta calmata dall’attacco isterico le spiego che è una semplice ristampa con i due cd-ep messi insieme, niente da fare la signora lo compra lo stesso perché ha la copertina leggermente diversa e poi farebbe qualsiasi cosa per il suo Marco, una volta impacchettato il tutta la signora si dirige verso l’uscita ma prima si gira per un minaccioso”DOMANI RIPASSO A VEDERE SE AVETE RIMESSO I SUOI CD IN VETRINA…”

Secondo e ben più grave caso umano

Sempre dopo Sanremo l’EP di Mengoni si vende benino ristampa compresa , entra in negozio un essere di sesso assolutamente indefinito, vestito/a di nero dalla testa ai piedi…io non sono ancora riuscito a capire se fosse un uomo o una donna ma in ogni caso di problemi sicuramente non ne aveva pochi…

“Saaaaaaalve” esordisce con un filo di voce
io replico con un Buongiorno detto molto probabilmente con gli occhi sgranati…faceva paura.
-“Dove, Dove posso trovare Marco Mengoni”…detto sempre con quel filo di voce che ho avuto paura che mi collassase sul pavimento di li a pochi secondi..
“Guarda che ci sono i due CDEP alla lettera M, ma se vuoi ho il box con la Platinum, che poi sono i due CD in un’unica confezione, viene 16,90 così risparmi pure piuttosto che prendere i due cd separati” gli rispondo io…
“No No io volevo sapere se sai dove abita perché sai il sono il no… la sua fan numero uno scusa ho tutti i suoi dischi e lo seguo da quando ha fatto i provini di x-factor, l’ho amato da subito e faccio raccolta dei suoi articoli e poi in camera mia ho un cartonato a grandezza naturale di Marco e pensa che l’ho anche messo sul letto…”
A quel punto penso che le mie pupille fossero a forma di punto interrogativo e senza darmi modo di replicare l’essere è sgusciato via dal negozio lasciandomi in un leggero stato di shock…

 
7 commenti

Pubblicato da su 09/26/2010 in Clienti Fetenti

 

La maledizione dell’Aramaico Antico

Questa è una cosa che capita molto spesso, e quasi a tutte le persone che non si sa per quali traversie della vita si ritrovano dietro ad un bancone o magari dietro ad un telefono ma comunque a contatto con il pubblico, non si capisce per quale ragione ma qualsiasi lingua si parli correttamente, improvvisamente e con catastrofici risultati si trasforma in Aramaico Antico…
Il Buongiorno ed il Buonasera sembrano improvvisamente degli insulti pesanti…ed i clienti infastiditi naturalmente non rispondono al saluto, ma questo è perchè poverini non lo capiscono.

Se un cliente ti richiede delle spiegazioni che tu poi sei in grado di dare è la fine di tutto, per quanto tu possa essere dettagliato e preciso improvvisamente la luce dell’intelligenza e della comprensione scompare dal viso del cliente…per non fare più ritorno….ma capita anche voi?

Tranche de vie…
Arriva una coppia al negozio fratello e sorella, lui mi chiede se ci sono in giro novità dei Green Day, ed io gli faccio vedere il doppio cd che è uscito sul Musical tratto da American Idiot…poi purtroppo interviene lei….
IO “Il cd è la colonna sonora del Musical con le musiche dei Green Day, e c’è un pezzo suonato da loro che si chiama When it’s time”
Lei :”ma la canzone nuova sta qui?dentro al Musicalo?”
IO “Si si, si tratta di When it’s time che a differenza del resto del disco è cantata da loro”
Lei :”ma la canzone nuova sta qui?dentro al Musicalo?”
IO” si sta qui il cd è doppio ed è interpretato da artisti vari ma dei Green Day c’è un pezzo solo”
Lei :”ma la canzone nuova sta qui?dentro al Musicalo?”
IO”……si cantata da loro c’è una canzone sola….le altre non sono cantate da loro anche se sono scritte dal gruppo….”
Lei :”ma la canzone nuova sta qui?dentro al Musicalo?”
IO….”è un doppio Cd….”
Lei :”ma la canzone nuova sta qui?dentro al Musicalo?”
IO”….si….alla cassa prego”

Allora prende il cd e tutta soddisfatta se ne va….
Il giorno dopo naturalmente ritorna al negozio e mi fa…
Lei”…ma le canzoni del Musicalo non sono cantate tutte dai Green Day, c’è ne una solo cantata da loro…me lo cambiaaaa”
IO”Scusa ma tu lavori al centro vero?”
Lei”Si all’ufficio Postale precché?”
IO”….aaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhh ecco”

COME VOLEVASI DIMOSTRARE…

 
2 commenti

Pubblicato da su 09/24/2010 in Clienti Fetenti

 

Una Canzone dei Beatles?

Non potrò mai scordarlo era la mia prima domenica in solitaria al Centro d’Igiene Musicale del centro commerciale dove lavoro, dopo aver effettuato le normali operazioni d’apertura mi sono messo in attesa di affrontare la mia Prima Calata Dei Mongoli ma niente poteva prepararmi a quello che sarebbe successo da lì a poco…squilla il telefono…rispondo…

“XXXXXXXXX Buongiorno”
“Buongiorno a lei ascolti io ho bisogno d’aiuto”
Voce femminile di un’età indefinibile poteva avere dai 20 ai 80 anni
“Se posso volentieri”
“Io ho un problema” (solo uno?)
“Prego…”
“Poche ore fa la radio ha trasmesso una canzone dei Beatles, per caso lei sa il titolo?”
“Sta scherzando?”
“No non scherzo altrimenti non avrei chiamato, è il decimo negozio di dischi che chiamo ma è il primo che mi risponde…”
“Mi scusi ma a parte che qui non ho la radio in negozio e poi come potrei risalire alla canzone che lei stava ascoltando…ci sono circa almeno 310 canzoni che hanno fatto i Beatles, senza contare quelle che hanno fatto i vari componenti da solisti”
“Ah, Davvero?”
“SI”( stavo cominciando a pensare che fosse uno scherzo)
“Ah vabbe allora può dirmi almeno qualche titolo tra le più famose”
(OMMADONNA) – “Beh Yesterday, Let It Be, The Long And Winding Road…e così via”
“Senta non è che per caso me le potrebbe cantare?”
“STA SCHERZANDO?”
“No ….IO DEVO SAPERE IL TITOLO DI QUELLA CANZONE”
“Tutte e trecentodieci?”
“Si Si Si la prego, io soffro di un disturbo ossessivo compulsivo e se mi metto una cosa in testa io DEVO ASSOLUTAMENTE FARLA E DEVO ASSOLUTAMENTE AVERLA A TUTTI I COSTI. Quindi io devo sapere il titolo di quella canzone…”
“Signora per cortesia faccia un favore all’umanità e si curi, ci sono degli psicofarmaci favolosi oggi come oggi”
Quindi chiusi il telefono memorizzando il numero della signora sotto la dicitura Matta Al Cranio.
Inutile dire che il buongiorno si vede dal mattino….

 
4 commenti

Pubblicato da su 09/22/2010 in Clienti Fetenti

 

La Calata Dei Mongoli

Spesso e volentieri le prime domeniche di apertura del centro sono portatrici di quella che viene chiamata la Calata dei Mongoli…il nome già spiega tutto,niente a che vedere con le persone portatrici di sindrome di down per carità piuttosto da intendersi come quei simpatici barbari o tartari che quando passavano loro non cresceva più manco l’erba…e comunque la prima telefonata che ho ricevuto appena aperto avrebbe dovuto mettermi sull’avviso….

-“XXXXXXXXXXX Buongiorno”
-“Ma oggi siete aperti o chiusi”
-“ Signora se le ho risposto al telefono, vuol dire che siamo aperti…”
-“CAFONE”
e ha riattaccato il telefono….

Il Regalo interessato
-“Buongiorno dovrei fare un regalo per un mio amico che compie i suoi primi quarant’anni e volevo prendere un paio di DVD però mi servirebbero dei titoli che non ho visto neanche io così dopo che li vede me li presta, che cosa ha?”
-“Un feroce mal di testa…”

Un signore mi ha ordinato un cd di Pollini appena uscito, lo prende, lo vede, va verso la cassa poi cambia idea e ci chiede “Scusate ma in pubblicità si parla tanto di Anteprima Mondiale ma non vedo nessun titolo così tra i brani, siete sicuri che sia quello che sta in pubblicità???(sic)

Bionda Naturale – …scusami ma io ho una spa, un centro benessere ho comperato un cd della -Buddaaaaattitude e mi servono belle cose simili…”-“c’è la linea della Buddha Bar, che sono le capostipiti del genere…”NO NO Io non ho un bar ho un centro benessere…”

Bionda Naturale 2 La Vendetta – Salve posso vedere i cd di Mario Biondi? Prego eccoli, Ma che differenza c’è? Uno è il primo album l’altro è un live e poi c’è l’ultimo , quello nuovo “If”, Ah ho capito…ma la differenza?(sic…) glielo spiego di nuovo…Ma la canzone che ho sentito ieri sera alla radio c’è? Si ricorda il titolo? No ma erano le 22,30….(la bionda naturale colpisce ancora)

cliente entra e chiacchera con un amica, 45 minuti per decidere che cd comperare, e si orienta su versioni tirchie, cioè sui 10 euri al massimo, finalmente si decide, la richiede, la paga ed esce….dopo 10 minuti rientra e mi fà “MA NON MI HA FATTO IL PACCHETTO REGALO!!!” io me la guardo e gli dico ” ma non m’è l’ha chiesto” e lei mi risponde “MA L’HO PENSATO”

“Buongiorno vorrei la filmografia di Christian De Sica,”..io gia abbstanza incredulo me lo guardo e gli chiedo “in che senso?””siccome ho la stampante guasta se lei mi stampa la filmografia così io vedo quello che mi sono già scaricato…”

 
2 commenti

Pubblicato da su 09/20/2010 in Clienti Fetenti

 

Problemi di Audio

Questa è una cosa che capitava spesso in videoteca ma naturalmente i casi di cui parlo non sono casi normali, si potrebbero definire casi umani su questo non c’è dubbio….
Il primo riguarda un cliente che ci chiedeva lo sconto ogni volta che noleggiava e capirete che non ci era eccessivamente simpatico, una volta gli abbiamo fatto la proposta della tessera Silver o Gold per risparmiare sul noleggio ma il pensiero di cacciare un po di euro fuori dal portafoglio tutti in una volta è stato tale che si è sentito male…ed ogni volta cercava una scusa per poter evitare di pagare il ritardo o accampava pretese assurde per non pagare il noleggio…quella che segue è la migliore:

-“Ho avuto un grosso problema con questo dvd, non ho capito nulla e voglio che mi ritorniate i soldi del noleggio”
Tanto visto che me l’aspettavo anche stavolta prendo il dvd e seraficamente gli chiedo:
-“ Qual è il problema stavolta?”
-“Non ci ho capito nulla, con l’audio non si capisce niente, addirittura non c’è l’italiano”
Prendo la custodia del dvd la apro e mi rendo conto che il film nel dvd effettivamente non è in italiano, si trattava nientedimeno che di “Die Grosse Bertha” film chiaramente tedesco nonché porno….
Diciamo che dal mio viso ha capito che non gli avrei dato i soldi indietro ma gli diedi un semplice consiglio
-“Se a problema con i gemiti in tedesco la prossima volta si prenda un film con il titolo in italiano così almeno sa in che lingua gemono….”

Un altro cliente mi riporta indietro un dvd di Borat il film con Sasha Baron Cohen, e mi dice che ha avuto problemi perché l’edizione manca dell’audio in italiano e c’è solo in dialetto russo, ora questa persona aveva fatto numerosi noleggi per cui ho preso il dvd ed ho immediatamente controllato, il dvd era stato noleggiato da molte altre persone e nessuna aveva presentato lamentele, lo faccio partire, dopo i vari avvisi parte il menù principale e seleziono le lingue, e mi accorgo che l’italiano c’e…
Mi rivolgo verso il cliente che nel frattempo si era fatto rosso come un peperone e candidamente ammette che al menù non ci aveva manco pensato e una volta partito il film se lo era visto così…Considerando il fatto che si era visto Borat in russo mi è sembrata sufficiente come punizione per cui gli allungai di un po il tempo del noleggio per poterselo rivedere in italiano ma poi anche lui giustamente mi disse “No guarda una volta m’è bastato””

 
4 commenti

Pubblicato da su 09/18/2010 in Old & Gold

 

IL TRONISTA INTRONATO (Feat 2 Neuroni)

Quel giorno c’era qualcosa di particolare nell’aria, molto probabilmente a cinecittà si stavano svolgendo provini o qualcosa di molto simile perché il centro era pieno di cosiddetta “bella gente”ad un certo punto entra un ragazzo piuttosto avvenente anche se molto sul genere IO-CELLO-TU-NO…parlando a voce alta al telefonino facendo sapere non solo al negozio ma al mondo intero i cazzi propri cioè che il giorno dopo LUI sarebbe andato in trasmissione ….dopo di che si spalma sul bancone e mi fa “Aho ma che c’hai de fico de Barcharac?”

La prima reazione che ho avuto è stata quella di nascondermi in bagno a ridere ma purtroppo il mio collega mi ha battuto sul tempo, per cui mi sono limitato a prendere il Gold della Universal su Bacharach e a mostrarlo al tipo che lo ha preso in mano e ha cominciato ad osservarlo piuttosto incuriosito e mi fa “E che è?”

Cercando di fermare la risata belluina gli spiego che è un triplo cd al prezzo di uno, con i migliori pezzi eseguiti in parte da lui ma dio ringraziando non cantati da lui…”Ma perché scusa fatti solo da lui nuncellai?” a questo punto non mi rimaneva altro che fargli sentire come canta Bacharach e gli ho fatto sentire “Do you know the way to San Josè” prima da Dionne Warwick e poi da Bacharach.

Con le orecchie ancora sanguinanti si è limitato ad indicare in Gold che gli avevo proposto per primo…”Famme un pacchetto regalo”, eseguo faccio il pacchetto e alla cassa mi chiede “Quanto è per me?”ed io gli dico il prezzo del cd, lui fa finta di non capire poi mi guarda e mi fa “Ma…Ma…IO SONO UN TRONISTA DI MARIA DE FILIPPI”

Ok ammetto che la prima cosa che avrei voluto dire era “ESTICAZZI” ma poi mi sono limitato ad un peggiore”No guarda, scusa ma io certa roba proprio non la guardo” è impallidito ha tirato fuori la carta di credito ha pagato e se ne è andato con un espressione atterrita sul viso…

Il giorno dopo ho saputo dalle mie colleghe commesse che ha fatto il giro dei negozio del centro commerciale, dal lato dove lavoro anche io chiedendo ad una commessa dopo l’altra “Mi riconoscete? Ma mi riconoscete, Ma lo sapete chi sono io?”….

Comunque lo stesso giorno del Tronista Intronato è tornato a trovarci anche 2 NEURONI,

e un ragazzo che fa il modello-attore d’indubbia avvenenza ma dotato di un catastrofico collegamento neuronale, che viene ogni tanto,

Entra in negozio e mi fa…  “Io…. Io…..LA VIE EN ROSE…”

naturalmente pieno di pathos come un gelato sull’asfalto il 15 agosto … me lo guardo e gli faccio”ma Quale? La canzone, la biografia della Piaf, il film, la versione di Grace Jones????”… (lo so lo so l’ho fatto apposta)

PANICO TOTALE cinque minuti di silenzio AGGHIACCIANTE poi mi fa “Io, io dovrei fare una parte, però io, io, sarà il film, penso, credo. probabilmente si dai… io io, si dammi il film”

La sua Controparte femminile esiste anzi c’è ne sono parecchie ma l’unica degna consorte è una ragazza che mi ha ordinato un film a gennaio ed è passata a ritirarlo pochi giorni fa dicendomi “IO POCHI GIORNI FA TI HO ORDINATTTO UN DIVVUDI….” e siamo a settembre…

 
5 commenti

Pubblicato da su 09/16/2010 in Clienti Fetenti