RSS

Archivio mensile:giugno 2011

Le terribili amenità di un’orribile giornata di festa….

Le terribili amenità di un’orribile giornata di festa….
Nonostante sia la festa della città dove abito e sono nato quei deficienti dei gestori del centro commerciale dove lavoro, hanno deciso di fare un’apertura straordinaria(tanto loro al lavoro non ci sono mica venuti), insieme a noi solo altri due centri commerciali altrettanto sfigati erano aperti e naturalmente in tutti i negozi ci sono state lamentele e incassi risibili, comunque al CIM c’è stata la preventivata ondata di Mongoli per cui ho selezionato alcune delle perle migliori e ve le propongo….tra i vari personaggi della giornata si segnalano Capramorta Optical, un sessantenne che andava vestito come Donatella Rettore al tempo di Kobra ma ahimè non altrettanto simpatico e puzzolente come un cadavere di diversi giorni ed una bimbominkia che si crede di essere Ke$ha visto la quantità di peti e rutti che ha dispensato durante la sua permanenza al CIM…

-Ciao senti scusa ma il divvuddi di Geimeseblant del tur nuovo è già arrivato…
-Magari se prima glielo fai finire il tour…

-Ma Rino Gaetano ndò sta?
– Italiani Fascette Blu lettera G – e lui naturalmente va agli stranieri fascette rosse lettera R…..
-Ma io qui non lo trovo….

…ma la cofana de Tomblait co niumunne eeeclippese taritorna….”Arrapunziella Docet”…

Un signore mi chiede una serie televisiva che di solito non si prende se non su richiesta perché rimane a fare polvere ed io gli dico che se vuole posso ordinagliela in magazzino per il pomeriggio e lui mi risponde :
lui:Ma la devo pagare?…
io: Perché la voleva in regalo?

… senti ma è vero che il disco nuovo della Bjork si chiama Pedofilia…ma che è matta???? – …Veramente si chiamerà Biophilia…
-Che mi da il DVD di Cars 2
– Ma veramente deve uscire al cinema…
– Ma che sta dicendo se sta in vetrina?
– ma quello è il primo film di CARS…
– Ma se è il primo perché lo ha messo in vetrina…
-Perché è stato appena ristampato con cars-toon gli episodi televisivi…
– Cioè il 2….
-..noooo il 2 esce prima al cinema…
-Ah…e se io volessi per forza il dvd di Cars2…
-Si fa dare un passaggio da Marty mcFly e la sua Delorean.
– eh??

Capramorta Sposata
-lui:Amò come cazzo se chiamava quella canzone che stavamo assentì chiusi in macchina l’altro ieri?
-lei- Ecchecazzonesò avevi chiuso l’aria e ho perso conoscenza dopo 10 secondi che so entrata..

-Sentichemmedaiergretestitsdelliquinn
– Volume uno o due?
-Ecchedifferenzacè
– Uno è sulla prima parte della carriera e arriva fino all’81 e l’altro prosegue…
-ecchevordì…

ciao senti scusa macché cellai er ciddi dellattricetta quella un po’ cretinetta che ha rifatto la LOMBATA?

…mi scusi dove si trova la classica?
– In fondo sulla destra…
-Ah…proprio come i cessi…
– E sì…si vede che sono frequentati dalle stesse persone…

L’ultima Rompicoglioni…ore 19.59
-Signora siamo in chiusura…
-Ah… mo’ mi devo pure sbrigare…
– Se mi dice quello che vuole facciamo subito
– e si lallero ed io che ne so quando lo vedo se mi gira lo prendo…
– Credo che lo prenderà un altro giorno…
-…non capisco la fretta che avete voi commessi di andare a casa….
-forse perché sono qui dalle 10 di stamattina….prego Vada….la strada la sa…

Finalmente solo finisco con le operazioni di routine per la chiusura in ritardo come al solito ,e come ultima cosa si spengono le luci e poi mentre si chiude la porta arriva anche L’ultimo Vero Coglione del giorno…
-Ma che è chiuso?
-No è che teniamo le luci spente per creare atmosfera…(battuta rubata ad un altro cliente come questo)
-Ah….(e non se ne andava….)
-COMUNQUE SI SIAMO CHIUSI

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 06/30/2011 in Clienti Fetenti, Lapidarie, Mononeuroniche

 

MiMì & CoCò

MiMì & CoCò
Di solito dalle mie parti si dice MiMì & CoCò quando due persone simili si trovano per la vita, il problema è che quando accade al CIM ci sono danni collaterali il più delle volte per i poveri commessi che subiscono i danni di queste coppie il più delle volte assurde , come si suol dire “Dio li fa e poi accoppia” mentre per me sarebbe più giusto pensare “Dio li fa e poi quando si rende conto del danno perché non li accoppa?”…

MiMì & CoCò
Lui sui sessanta e lei sui venti e questo dovrebbe già dirla lunga, lui sempre in tuta sportiva e come mi ha fatto notare una mia amica commessa, rigorosamente sempre senza mutande sotto , roba che quando entra nel negozio di abbigliamento dove lavora la mia amica le vengono regolarmente gli incubi, lui ascolta solo ed esclusivamente jazz ed è di uno spocchioso come pochi , lei il nulla assoluto, se avete presente una vecchia pubblicità degli anni 70 dove si parlava del sottovuoto spinto vuol dire che avete presente lei….Arrivano al CIM lui si piazza al reparto Jazz naturalmente e lei lo segue , lui per vanità non si è portato gli occhiali per cui tocca a lei leggere i titoli delle canzoni sui cd, purtroppo lei parla a malapena l’italiano (nonostante non sia straniera) e nelle altre lingue se la cava anche peggio, un gruppo di ragazzi che erano in negozio in quel momento si è fermato ad ascoltarli fino a che uno è dovuto scappare di corsa ai bagni perché se la stava facendo sotto dalle risate…poi arrivano al banco con le loro richieste e li è scoppiata la tragedia.
Lui:-“Ma come mai non avete la discografia completa di XXXXXX XXXXXXXXXXXX…”

E mi spara il nome di una cantante giapponese che chiameremo Kagapoco Kifapocomoto…che naturalmente non è il vero nome, venti anni fa nel negozio dove lavoravo avevamo un cd della suddetta cantante, sul retro della copertina avevo letto che tra le altre canzoni ricantava My Favourite Things, volevo ascoltarla ma dopo venti secondi di musica arriva la voce della tipa che assomiglia ai versi del vomito di Yoko Ono miscelati con le urla di dolore di un gatto impalato ho spento immediatamente e da quel giorno sono costretto a tingermi i capelli….

Lui:-“…che fa non mi risponde….mica le ho chiesto una cosa assurda…”
Io:-“No è che in venti anni che faccio questo lavoro è la prima volta che me la chiedono…comunque in Italia era arrivato un solo disco che è stato tolto quasi immediatamente…”
Lui:-“…è perché…”
Io:-“…forse lo hanno ascoltato???…”
Lui:-“…è si certo, voi basta che vendete ste sciacquette, aspetta come si chiamano….Emma(risata isterica)….Loredana(altra risata isterica)….e questa svociata totale come cazzo è che si chiama? A si Noemi (altra risata ancora più isterica)…che poi sono un insulto per la musica e per le orecchie, voi dovreste avere tutti i cd di Kagapoco Kifapocomoto è riempire il negozio della sua arte e dovreste vendere solo quelli…quelli si che sono dischi…non questa merda che vi chiedono in continuazione…”

Questo discorso è stato fatto a voce alta inframezzato dalle risate isteriche , i clienti che c’erano in negozio in quel momento sono scappati tutti verso l’uscita mentre LEI annuiva energicamente ai discorsi del marito ed il mio collega si teneva pronto con il telefono in mano a chiamare la sorveglianza….

Io:-“Guardi che se avessi in negozio solo i cd di Kagapoco Kifapocomoto chiuderei tranquillamente il giorno dopo per fallimento, in vent’anni che faccio questo lavoro è la prima volta che me la chiedono, capisco che certa musica non possa piacere ma sa i nomi che ha detto si vendono quasi tutti i giorni e mi permettono e ci permettono in questa maniera di prendere anche altre cose che magari sono meno commerciali ma anche più valide….”
Lui:-“…si si vabbè….dite tutti così…comunque dammi sto cd…me lo sconti un po’ vero”

E mi mette sul bancone la paletta di cd in offerta di Frank Sinatra a 3.99….

Io:-“…no”

Cocò & MiMì
Stavolta sono della stessa età, sulla trentina abbondante apparentemente normali fino a che aprono bocca, rigorosamente insieme sovrapponendosi , lei assomiglia terribilmente alla pericolosissima Figa Moscia e lui potrebbe essere tranquillamente uno dei concorrenti di Tamarreide, solo un po’ meno in forma,…che poi ho il sospetto che i concorrenti della trasmissione li abbiano selezionati tra la clientela del centro commerciale…

Lei:-“…senti….scusa…cellai…One More Time…di Madonna?
Lui:-“Aho…ma sta majetta me la lasci a 10 euri?”
Io:-“…ma non era di Britney Spears? Il prezzo è quello scritto sopra….”
Lei:-“No no io cellavevo de Madonna…sulla raccolta quella bella…”
Lui:-“Aho…ma sta majetta me la lasci a 10 euri?”

Le prendo i cd con le raccolte di Madonna e naturalmente si spazientisce perché non la trova

Lei:-“Ah vabbe allora dammi er ciddi con Always de Braianadam…
Lui:-“Aho…ma sta majetta me la lasci a 10 euri?”
Io:-“…no scusa ma quella era di Bon Jovi… Il prezzo è SEMPRE quello scritto sopra….”
Lei:-“No no io cellavevo di Braianadam….”
Lui:-“Aho…ma sta majetta me la lasci a 10 euri?”
Lei:-“…evabbe ma armeno Singhelledi della Aquilera cellai?
Lui:-“Aho…ma sta majetta me la lasci a 10 euri?”
Io:-“…daje…quella era di Beyoncè…Il prezzo E’ SEMPRE QUELLO….”
Lei:-“no…no…io cellavevo della Aquilera….”
Lui:-“Aho…ma sta majetta me la lasci a 10 euri?”

E naturalmente la cosa si è ripetuta per la mezzora successiva fino a che lui l’ha presa di peso e l’ha portata fuori dal negozio esclamando…
Lui:-”A ci…annoamosene che quaddentro nun cianno un cazzo…”
E nel frattempo il mio collega che ha assistito alla scenetta si stava sentendo male dalle risate…io un po’ meno…

 
4 commenti

Pubblicato da su 06/27/2011 in Clienti Fetenti

 

Bionda Innaturale Colpisce Ancora

Bionda Innaturale colpisce ancora
Ne avevo già parlato in un precedente capitolo delle Cronache Dal C.I.M., è tornata alla carica peggio di prima, sempre più platinata sempre più innaturale, tra le altre cose ho scoperto che lavora in un ufficio comunale come capo-sezione e che come si suol dire alla faccia di Brunetta si fa coprire dai colleghi per dedicarsi allo shopping mattutino…insomma uno dei perfetti esempi di come vanno le cose da noi in Italia.
-Salve…si ricorda di me?
-Certo che si come potrei dimenticarla (sigh)
-…però stavolta sono venuta preparata…
Non appena ha pronunciato quelle parole mi sono messo a tremare e come vedrete non avevo torto..
-…mi serve la canzone di Phil Collins, quella famosa…
-Non è che si ricorda il titolo, Phil Collins non è che ne abbia fatta solo una di canzone che è diventata famosa…
-…ma si quella che parla del formaggio…
-…prego???…
-Ma si ma come fa a non conoscerla? È una delle più famose in assoluto anche se non capisco come mai parli proprio del formaggio…
In quel momento me la stavo guardando chiedendomi che cosa mai avessi fatto di male in vita mia o nelle mie vite passate, molto probabilmente una volta ero Hitler o qualcosa di simile….
-…magari si ricorda il nome del formaggio???? Gorgonzola? Parmigiano????
– Ma come fa a non ricordarla??? È strafamosa ed il formaggio è quello che si spalma…o almeno mi sembra…
Per un attimo le volevo rispondere se era il formaggino mio ma poi un’idea mi è passata per la mente…
-…non si tratta per caso del Philadelphia????
-Ecco si quello e Phil Collins ci ha fatto pure la canzone e mi sembra che ci hanno fatto pure un film…
-Veramente non è Phil Collins….è Bruce Sprinsteen
-…no è Phil Collins se le dico che è Phil Collins è Phil Collins…
Vado su Youtube cerco la canzone di Streets Of Philadelphia e la faccio partire
-Eccolaaaaaaaa bravo lo vede che era proprio Phil Collins
Giro il portatile verso di lei e la faccio vedere il video….
-Oddio come s’è ridotto Phil Collins sembra quasi un altro….
-Veramente è un altro, è Bruce Springsteen , Phil Collins non l’ha mai cantatata ed è dalla colonna sonora del film Philadelphia per cui la canzone le trova o sul cd della colonna sonora o sul primo greatest hits di BRUCE SPRINGSTEEN
-ma lo sa che quello sembra veramente Bruce Springsteen…vabbe che fa me la da sta canzone?…sono tre ore che sto facendo shopping qui al centro, meno male che mi coprono i colleghi in ufficio…alla faccia di quel faccia di cazzo di Brunetta…sa sono capo sezione nell’ufficio di XXXXXXXXXXXXX…
-Alla faccia….
-Casomai le servisse qualcosa….
-NON sia mai….ecco il suo CD alla cassa prego….

 
2 commenti

Pubblicato da su 06/15/2011 in Clienti Fetenti

 

Magnifico Delirio

Magnifico Delirio
Chiamerò così questo post sia a causa del cliente che lo ha ispirato sia perché nella scenetta finale della giornata stavo ascoltando proprio lo splendido disco omonimo di Rettore, una giornata come quella di oggi difficilmente potrò dimenticarla …anche se lo vorrei proprio, inutile dire che il Centro di Igiene Musicale è sempre più degno del proprio nome…che poi tra le altre cose è tornata anche la Bionda Innaturale ma quella merita un post tutto suo….comunque meno male che esiste musica
1° Delirio
Arriva al CIM un signore sulla cinquantina in apparenza perfettamente normale, naturalmente fino a che non ha aperto bocca e il delirio si è scatenato…
-Senti ma hai presente il film Paradise?
-Si quello con Phoebe Cates e Christopher Atkins?
-…bho…forse….ma che c’era pure De Niro…???
-Veramente mi sembra proprio di no…perché?
-Ha ma quello è pure l’attore de Gattaca?
-No quello era Ethan Hawke o Jude Law…in Gattaca c’erano entrambi…
-Ma che per caso hanno tutti e due la stessa colonna sonora?
-No…ma proprio no la colonna sonora di Gattaca era di Michael Nyman…e non credo che si sia occupato di quella di Paradise….e che c’entra De Niro???
-….ma non faceva il mercante d’arte su Paradise…???
-No quello era Paradiso Perduto e su quello si c’era effettivamente Ethan Hawke….ma quel film aveva una doppia colonna sonora, la parte strumentale era di Patrick Doyle con la collaborazione di Tori Amos…e poi c’era un secondo cd con le canzoni…
-Ah…e che differenza c’è….e chi cazzo è, sta ToriAmose….
A questo punto era scoccato l’odio a prima vista, lo guardavo come si guarda una merda di cane appena calpestata….gli spiego la differenza tra score strumentale e colonna sonora e lui niente….
-Ah ma perché…comunque quello che ha fatto la colonna sonora di Gattaca è lo stesso “cantante” de Paradiso Perduto….
-NO sono due cose completamente diverse, uno è Patrick Doyle e l’altro è Michel Nyman….
-Boh a me me sembrano uguali…massentimpò ma che i traili me li poifassentì?
-…i “trailer” se vuoi si possono vedere su internet basta che vai su YouTube…
-Ecchemmefrega da vedelli a me basta sentilli…ma a te te piace proprio la musica…
-SI…altrimenti non potrei mai fare questo lavoro…( se mi capitano ancora tipi del genere giuro che smetto…)
E mentre accadeva il tutto sotto gli occhi sempre più esterrefatti, della proprietaria in sottofondo al negozio c’era la radio anni 80 dell’ABC che si ascolta su i-tunes
-Ma che bella musica che ve state a sentì…ma che é…
-Una radio anni 80 dell’ABC si ascolta da internet….
-Ma che bella davvero….ma un cd così c’è sta?
Gli prendo la Platinum 80 che tra le altre cose è pure in offerta….
-Ma perché non me la masterizzi?
-Perché è illegale….se la vuole se la compra…
-Ah vabbè e allora che cellai Riccardo Zappa il fratello di Frank quello che si fa la classica….
A questo punto ho gettato la spugna e gli ho preso un cd senza replicare perché il mavaffanculo era terribilmente vicino, lo prende lo guarda e mi fa.
-Cazzo…costa troppo….
Ed era in offerta a 9,90

Delirio Finale

Finalmente riesco a chiudere il negozio, avevamo già sforato il normale orario di chiusura, finisco le operazioni di routine, mi rimetto l’i-pod, spengo le luci ed esco, mentre chiudo la porta due Bimbokretine mi bussano sulla spalla, mi tolgo le cuffie e mi sento dire:
-Senti scusa perché non ci fai entrare? Volevamo dare solo un’occhiata???
-Sentite…scusate… ma perché non ve ne andate a fare in culo?
….che liberazione.

 
5 commenti

Pubblicato da su 06/10/2011 in Clienti Fetenti, Mononeuroniche

 

Piccole Capremorte Crescono (Off Topic(a)2)

Piccole Capremorte Crescono

L’altro giorno sempre in metropolitana mentre mi dirigevo al CIM, improvvisamente il mio i-pod mi ha piantato in asso, stavo pensando di togliermi le cuffie quando ho pensato, tanto mi evito lo stesso un po’ di rotture se le tengo su. A una fermata della metro sale sulla carrozza un gruppo di adolescenti, sedicenti sedicenni, le mie pinne nasali hanno avuto un fremito incontrollabile era un odore inconfondibile di Capramorta, e, infatti, la capramorta in erba era così conciata, pantaloni della mimetica, anfibi, canotta viola e una strana capigliatura bicolore tra il rosso e il nero che si forma solo quando i capelli te li bruci con una tinta da due lire… oops centesimi… ma soprattutto un paio di cespugli incolti sotto le ascelle che ha fare una treccia sarebbe arrivata tranquillamente alla vita…
Il gruppo si mette seduto e la capramorta in erba cerca di sedersi sulle ginocchia di un ragazzo che le apre di scatto e la fa cadere a terra sonoramente.
“Vattene che puzzi che accori…”
Come dargli torto il pestifero odore arrivava fino a me che ero a diversi metri di distanza..
“Ma che cazzo stai a di io non puzzo…le ragazze non puzzano per principio, pensa che oggi me so fatta du partite a calcetto e manco me so fatta la doccia….”
E SE SENTE, io l’ho pensato e il ragazzo l’ha detto… è anche vero che sono un po’ ipersensibile all’argomento perché in passato ho lavorato con delle persone che erano violentemente allergiche all’acqua al sapone al deodorante e tutto quello che possa detergere.
Comunque la Capramorta in erba non demorde e cerca invano di sedersi tra il gruppo di amici che la respinge in tutte le maniere possibili e immaginabili, secondo me questa finirà come Caprarosa

 
4 commenti

Pubblicato da su 06/08/2011 in Off-topic(a)

 

Classicamente Rompicoglioni

Sia ben inteso non ho assolutamente nulla contro la musica classica, anzi ne ascolto parecchia anche io ma sinceramente parlando chi ascolta solo ed esclusivamente la musica classica qualche problemino secondo me c’è l’ha…e purtroppo non essendoci più i negozi specializzati, i cui commessi venivano addestrati in maniera particolari e molto probabilmente si drogavano un po’ prima di entrare in servizio, i clienti rimasti si rivolgono nei pochi negozi che sono rimasti e non di rado capita che il povero abbia un gesto di sconforto o tenti la fuga al momento in cui i Classicamente Rompicoglioni entrano in negozio…Una altra caratteristica del Classicamente Rompicoglioni è di vantarsi di avere un orecchio particolare per l’ascolto che viene però regolarmente sbugiardato dai catorci con cui ascolta la musica…

LEI

Di solito si veste come una che è andata a scuola dalle suore e che a quarantanni suonati continua ad andarci, quindi di grigio o blu scuro e di taglio leggermente maschile anche quando mette la gonna, e si riconosce dall’espressione tra l’acida e l’arcigno che di solito prende ogni volta che si scorda che il vibratore ha finito le batterie…di nuovo.
Arriva al C.I.M. Mentre sto ascoltando una compilation di pezzi lenti dei R.E.M.

-”Potrebbe abbassare questa disgustosa musica rock…mi urta il sistema nervoso…”

La mia prima cosa che mi era venuta in mente era quella di risponderle che anche la sua faccia urtava il sistema nervoso e che per il bene dell’umanità sarebbe dovuta andare in giro quantomeno con una cassaforte saldata sulla sua di faccia…ma mi sono limitato a dare un microscopico ed ininfluente colpetto al potenziometro del volume….

-”meglio???”
-”Si…molto…ascolto ho bisogno di un esecuzione particolare di musica classica….si tratta di un pianista giapponese eccezionalmente bravo…ed estremamente dotato…”

E mi dice un nome che assomiglia terribilmente al famoso vulcanologo giapponese Sarifuma Medò, faccio ricerca prima sul fornitore italiano e poi su quello estero senza fortuna e neanche internet è di aiuto….

-“Che cosa? Ma come è possibile che non ci sia nulla , è una vergogna che di un ragazzo così bravo non si trovi un cd mentre del rock lei ne abbia pieno il negozio….”

Avete presente quando Bud Spencer prende per i capelli lo stronzo di turno e gli sbatte la faccia ripetutamente sul bancone del bar? Ecco io stavo pensando a quello…in quel momento.

-”Mi scusi ma come ne è venuta a conoscenza perché non c’è nulla neanche su internet???”

-”…era il ragazzo che suonava in sottofondo ad una cena a cui sono stata qualche sera fa….”

naturalmente alla fine della frase l’unico rumore che si sentiva era quello delle mie palle che rotolavano via sul pavimento….

-”…vabbè se quello non si trova mi da il cd che ho visto in vetrina, quello con quell’arpa strana in copertina….”

-”…signora quello è un Super Audio Cd ed è consigliato un buon impianto per poterlo apprezzare…”

-”E che si crede io ho un impianto fantastico per poter apprezzare la musica classica in tutte le sue splendide e fantastiche sfumature…ho un cd portatile della Fonola con casse da 0,50…

-”…metri?”

-”…Watt”

e non dico altro…..

LUI (…uno strano senso di Deja-vu)

Lo squillo del telefono mi aggredisce nel momento esatto in cui ero in pausa caffè (quadruplo ginseng naturalmente), quasi mi strozzo ma rispondo al telefono…
-”Requiemme, Requiemme è arrivato il Mio Requiemme…..”
La voce piuttosto sepolcrale mi aveva fatto accapponare la pelle ma il fatto di averlo riconosciuto ancora di più….stava tornando il mio incubo.
Dieci giorni prima :
Qui al C.I.M. trattiamo classica anche se con moderazione anche perché abbiamo tali problemi con il fornitore italiano che facciamo prima di solito a farla arrivare dall’importatore, il che è tutto dire.
LUI arriva di sabato mattina prima del mio turno, parla con il mio collega e gli ordina una versione piuttosto particolare del Requiem Di Mozart, il fornitore la porta ancora in catalogo, non disponibile immediatamente ma ordinabile e viene spiegato al cliente che il cd può arrivare ma ci sarebbero volute come minimo sei settimane, Cliente avvisato Culo mezzo salvato o almeno così credevo…quando arrivo al CIM il mio collega mi informa brevemente dell’ordine fatto.

Il giorno dopo, Domenica, ero di lunga poco dopo mezzogiorno squilla il telefono…

-”Requiemme, Requiemme è arrivato il Mio Requiemme…..”
-”Scusi ma non l’ha ordinato ieri?”
-”Si….Requiemme, Requiemme è arrivato il Mio Requiemme…..”
-”Senta il mio collega le ha detto che ci sarebbero volute almeno sei settimane?”
-”Si….Requiemme, Requiemme è arrivato il Mio Requiemme…..”
-”Senta facciamo così perché non mi lascia il numero del cellulare così quando arriva il cd le mando un messaggio e lei lo passa a prendere…”
-”No, perché io il cellulare in casa lo tengo spento…”
-”Ah….”
-”Si….Requiemme, Requiemme è arrivato il Mio Requiemme…..”
-“No…..
-”Quando arriva allora il mio Reqiuemme????”
-”…come le avevo già detto almeno tra sei settimane…”
-”….Requiemme, Requiemme quando arriva il Mio Requiemme…..”
“..sigh…”

Questa telefonata si è ripetuta per tutti gli otto giorni successivi e naturalmente quando ero io di turno , fino a che esasperato non ho chiamato il fornitore chiedendogli il favore di controllare se magari aveva quella particolare edizione magari esposta nell’area destinata al pubblico e fortunatamente c’era per cui alla decima telefonata ho potuto finalmente dire al cliente che era arrivata, se vi state chiedendo se il cliente soffrisse di qualche malattia degenerativa mentale vi dico assolutamente no era perfettamente normale, quindi semplicemente stronzo e Classicamente Rompicoglioni.

 
2 commenti

Pubblicato da su 06/05/2011 in Clienti Fetenti